La secularizzazione del mondo attuale si è diffusa in tutti gli ambiti della vita sociale e soprattutto nell’ambito religioso ove il credere è diventato roba privata. Ecco perché assistiamo oggi ad una crisi grave di fede e ad un concetto di «fede, fai da te». L’urgenza quindi di una evangelizzazione, soprattutto degli adulti, ci porta a ricorrere a metodi diversi e a raggiungere le personne nei loro mondi sia fisico che digitale. In questo lavoro, parleremo in primo punta della urgenza dell’evangelizzazione e in secondo punto di cosa pensano gli stessi adulti della catechesi degli adulti. Urgenza dell’Evangelizzazione La nostra epoca è specialemente caratterisata di grande cambiamenti, di scoperte e riscoperte di ambienti diversi nel senso che riguardo agli ambienti digitali non sono più chiamati mezzi ma piuttosto ambienti o mondo digitale. Di fatto si usano i termini di online, offline oppure onlife ovvero una intraconnessione tra il modo fisico reale e il mondo virtuale numerico. Con tutto questo sviluppo, la Fede stessa è diventata una cosa privata che riguarda solo la persona stessa. E quindi vediamo una generazione con nissuna nozione di fede, lasciata a se stessa. La urgenza dell’Evangelizzazione è una urgenza di tipo globale nel senso che raggiunge tutti. Ma come potrebbe succedere questa evangelizzazione in un epoca di grandi cambiamenti? E verso chi sarebbe indirizzato il messaggio? Queste sono domande che si potrebbe fare quando si tratta dell’evangelizzazione. In primo punto la evangelizzazione si può effetuare in diversi modi, l’importanza è di raggiungere l’altro nela sua realtà non distacandolo troppo del suo ambiente proprio ovvero incarnare la Parola di Dio nella sua reàlta. Di fatti i destinatari dell’Annuncio sono tutti ma più centrati sono gli adulti cui sono più coinvolti. Ecco perché nel contesto odierno si parla di catechesi degli adulti. Ma che pensano gli adulti della catechesi degli adulti? La catechesi degli adulti vista dagli adulti stessi Maggior parte di loro considerano la catechesi come una cosa importante perché la mancanza di fede è notevole in questi tempi; quindi bisogna aggiornare le conoscenze raggiungendo gli adulti nei loro ambienti soprattutto nel mondo digitale dove essi sono più presenti. Altri invece pensano che nonserve nel senso che gli adulti sono incaricati in una vita dove si corre sempre senza aver il tempo di fermarsi quindi bisognerebbe usare un metodo che fa sicche mentre stanno correndo possano accedere alla catechesi e questo è molto complesso da realizzare. Di fatto in se la catechesi degli adulti è realisabile ma deve usare un metodo preciso, diretto, intenso e soprattutto corto.

image_pdfimage_print

La secularizzazione del mondo attuale si è diffusa in tutti gli ambiti della vita sociale e soprattutto nell’ambito religioso ove il credere è diventato roba privata. Ecco perché assistiamo oggi ad una crisi grave di fede e ad un concetto di «fede, fai da te». L’urgenza quindi di una evangelizzazione, soprattutto degli adulti, ci porta a ricorrere a metodi diversi e a raggiungere le personne nei loro mondi sia fisico che digitale. In questo lavoro, parleremo in primo punta della urgenza dell’evangelizzazione e in secondo punto di cosa pensano gli stessi adulti della catechesi degli adulti.

Urgenza dell’Evangelizzazione

La nostra epoca è specialemente caratterisata di grande cambiamenti, di scoperte e riscoperte di ambienti diversi. Nel senso che riguardo agli ambienti digitali non sono più chiamati mezzi ma piuttosto ambienti o mondo digitale. Di fatto si usano i termini di online, offline oppure onlife ovvero una intraconnessione tra il modo fisico reale e il mondo virtuale numerico. Con tutto questo sviluppo, la Fede stessa è diventata una cosa privata che riguarda solo la persona stessa. E quindi vediamo una generazione con nissuna nozione di fede, lasciata a se stessa. La urgenza dell’Evangelizzazione è una urgenza di tipo globale nel senso che raggiunge tutti. Ma come potrebbe succedere questa evangelizzazione in un epoca di grandi cambiamenti? E verso chi sarebbe indirizzato il messaggio?

Queste sono domande che si potrebbe fare quando si tratta dell’evangelizzazione. In primo punto la evangelizzazione si può effetuare in diversi modi. L’importanza è di raggiungere l’altro nella sua realtà; non distacandolo troppo del suo ambiente proprio ovvero incarnare la Parola di Dio nella sua reàlta. Di fatti i destinatari dell’Annuncio sono tutti ma più centrati sono gli adulti cui sono più coinvolti. Ecco perché nel contesto odierno si parla di catechesi degli adulti. Ma che pensano gli adulti della catechesi degli adulti?

La catechesi degli adulti vista dagli adulti stessi

Maggior parte di loro considerano la catechesi come una cosa importante. La mancanza di fede è notevole in questi tempi; quindi bisogna aggiornare le conoscenze raggiungendo gli adulti nei loro ambienti soprattutto nel mondo digitale dove essi sono più presenti. Altri invece pensano che nonserve nel senso che gli adulti sono incaricati in una vita dove si corre sempre senza aver il tempo di fermarsi quindi bisognerebbe usare un metodo che fa sicche mentre stanno correndo possano accedere alla catechesi e questo è molto complesso da realizzare. Di fatto in se la catechesi degli adulti è realisabile ma deve usare un metodo preciso, diretto, intenso e soprattutto corto.

Jean Pierre Amaye Tendeng – Cristiano Cattolico

Categories: Esame Urbaniana 2020

Tags:

Grandezza Font
Contrasto